Google: in occasione delle Olimpiadi di Sochi, un doodle per supportare i diritti dei gay

di Redazione Commenta

Spread the love

Nella giornata di oggi 7 Febbraio 2014, il doodle di Google è tutto dedicato alle Olimpiadi invernali di Sochi, con un riferimento non troppo velato ai diritti gay, di cui la Russia, purtroppo, non è esattamente la prima supporter (per usare un eufemismo). Il doodle, che appare anche nella versione russa di Google, mostra, lo vedete qui sopra, una serie di sei atleti impegnati in diverse discipline invernali, con sullo sfondo i colori dell’arcobaleno (e l’arcobaleno è uno dei simboli del mondo gay) e sotto una citazione proveniente dalla Carta Olimpica (documento ufficiale che raccoglie le linee guida per l’organizzazione dei giochi olimpici, estivi e invernali).

Si possono leggere queste parole:

La pratica dello sport è un diritto dell’uomo. Ogni individuo deve avere la possibilità di praticare lo sport senza discriminazioni di alcun genere e nello spirito olimpico, che esige mutua comprensione, spirito di amicizia, solidarietà e fair-play.

Ricordiamo come la Russia sia stata aspramente criticata per le nuove legge contro i gay e l’omosessualità. Le norme, approvate durante lo scorso Giugno, prevedono multe a chi dia qualsiasi genere di informazione sull’omosessualità a minorenni, o organizzi manifestazioni per supportare gli omosessuali e i loro diritti.

E si tratta, chiaramente, di leggi criticate da ogni parte del mondo. Molti attivisti per i diritti umani, negli ultimi mesi, hanno chiesto al loro paese di boitoccare le Olimpiadi di Sochi. Lo stesso Barack Obama si è recentemente detto preoccupato per la vicenda, affermando di “non avere pazienza con i paesi che cercano di intimidire e ferire le persone gay, lesbiche e transessuali”.

Google, e non è certo una sorpresa, anche questa volta si è schierato a favore dei diritti del mondo omosessuale, con un doodle che, ne siamo certi, potrà avere una certa risonanza in tutto il mondo.
E si tratta di iniziative sempre da apprezzare.

via | TIME

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>