Google Chrome, ecco le novità della versione 80

di Gio Tuzzi Commenta

Spread the love

E’ già stato rilasciato da qualche giorno l’aggiornamento alla nuova versione 80 di Google Chrome, disponibile per Android, macOS, Windows, Linux e Chrome OS.

Sono molto interessanti le novità arrivate con questo update che permetterà innanzitutto di poter navigare in maniera molto più sicura, aspetto che da sempre sta molto a cuore a Google, oltre che chiaramente migliorare l’esperienza d’uso. Vediamo quindi più nel dettaglio le novità arrivate su Google Chrome grazie a questa nuova versione 80.

Limitazione dei cookie di terze parti e addio al pop-up

In primis si fa leva sulla limitazione dei cookie di terze parti, un aspetto a cui Google sta lavorando ormai da un anno e che finalmente può dirsi concluso. Più nel dettaglio i cookie di terze parti devono usare il valore “None; Secure” e viaggiare attraverso il protocollo HTTPS. In poche parole, i cookie che provengono da siti esterni dovranno mostrare standard di sicurezza più elevati, migliorando la privacy dei dati raccolti.

Altro aspetto da non sottovalutare con l’arrivo della versione 80 per Google Chrome è una richiesta notifiche più discreta. Non ci sarà più il classico pop-up a cui siamo abituati, ma bensì si paleserà un’animazione con apposita icona nella barra degli indirizzi, a sinistra del simbolo dei preferiti. Questa icona spiega come di default le notifiche siano state disattivate, per abilitarle bisognerà semplicemente cliccarci sul sito in questione.

Con la nuova versione 80 di Google Chrome spazio ad una maggiore sicurezza

Grazie alla versione 80 di Google Chrome si potranno mostrare contenuti multimediali più sicuri, in genere la navigazione web avviene attraverso HTTPS, è possibile però che a volte i contenuti audio e video vengano caricati via HTTP tradizionale. Quando avviene tale situazione lo stesso Chrome fa una sorta di aggiornamento automatico di questa operazione all’HTTPS, se capita poi che il contenuto non si carichi in modo corretto, ecco che ne viene bloccata la riproduzione. Al momento le immagini non vengono toccate, ma Chrome mostra la dicitura “Non sicuro” nella barra degli indirizzi.

Spazio poi al raggruppamento schede, anche se è in distribuzione ad un numero limitato di utenti, ci sarà la possibilità di utilizzare immagini vettoriali in SVG nelle Favicon, addio al protocollo FTP, in questo caso Google Chrome invita l’utente ad utilizzare un client dedicato. Insomma novità molto interessanti con questa nuova versione 80 di Google Chrome.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>