Secondo uno studio, gli utenti di Chrome ne ignorano gli avvisi di sicurezza

di Redazione Commenta

Spread the love

Siamo certi che mentre navigate su internet vi è capitato che Google Chrome vi abbia restituito un pagina contenente un avviso di sicurezza all’interno del browser, messo lì ad informarvi che il sito web di destinazione potrebbe cercare di installare un malware nel vostro computer. È un avviso che non è che lasci adito a molti dubbi, e immaginiamo che a nessuno piaccia avere un PC che ospita un malware… Ma quanti sono gli utenti che fanno davvero caso a questi avvisi di sicurezza?
Scopritelo con noi dopo il salto. 

Ecco, secondo uno studio recentemente condotto e chiamato Alice in Warningland: A Large-Scale Field Study of Browser Security Warning Effectiveness ha fatto emergere che, confrontati con gli utenti di Firefox, gli utenti che usano Google Chrome tendono maggiormente ad ignorare gli avvisi di sicurezza e procedere così verso i siti indicati come pericolosi. Insomma: a molti utenti del browser Google sembra non importare molto degli avvisi di sicurezza; gli altri invece pare ci facciano un po’ più caso.

Lo studio ha inoltre messo in luce che, quando si utilizzano versioni molto vecchie del software, come beta, developer release e così via, il numero di utenti che ignora gli avvisi di sicurezza è in realtà molto più alto, e sale fino al 70% del totale. Non è ben chiaro perché gli utenti Chrome amino così così tanto il rischio, ma uno degli autori dello studio crede che i falsi positivi possano rappresentare uno dei motivi caratterizzanti.

Voi, lettori e utenti di Google Chrome (ma anche di altro, non facciamo differenze), cosa ne pensate dello studio di cui vi abbiamo parlato?
E soprattutto, a qualche tipologia di utente fate parte? Siete di quelli che, vedendo un avviso di avvertimento, lo ignorano e passano subito al portale desiderato, o siete magari più cauti e prendete gli avvertimenti in modo più serio?

via | UberGizmo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>