Google Chrome, minor consumo di RAM e più autonomia per il futuro

di Gio Tuzzi Commenta

Spread the love

Un nuovo aggiornamento di Google Chrome è disponibile per Windows, macOS e ChromeOS e permette due novità davvero importanti che potranno far non poco piacere ai vari utenti.

Sappiamo come il browser di Google sia tra i più utilizzati in assoluto per la navigazione web sia su pc che tramite smartphone, insomma una risposta pronta a tutte le domande in modo rapido ed efficiente.

Google Chrome si aggiorna con due novità importanti

C’è però sempre stato un problema di fondo di questo browser che Google proverà a risolvere proprio con questo nuovo ed interessante update e stiamo parlando dell’eccessivo consumo di RAM. Non è l’unica problematica in realtà, perché con il nuovo update di Google Chrome si è cercato anche di poter migliorare l’efficienza energetica.

Vediamo a questo punto come ha deciso di agire l’azienda di Mountain View per cercare di sopperire a queste due problematiche piuttosto fastidiose per gli utenti. La nuova modalità prevista in questo aggiornamento fa leva sulla cancellazione della memoria relativa alle schede aperte, ma che risultano essere inattive su Chrome. Tutto ciò permette di diminuire la RAM complessivamente usata dal browser. Quando poi queste schede risulteranno nuovamente attive, ecco che verranno ricaricate. Stando a quanto detto da Google attraverso questo semplice procedimento si avrà modo di poter risparmiare anche fino a 10GB di RAM. Questa funzionalità che permette di consumare meno RAM è stata definita Memory Saver.

Maggior autonomia con Google Chrome

Come detto in precedenza però l’azienda di Mountain View ha anche lavorato ad un escamotage che possa garantire un prolungamento dell’autonomia. In quest’ultimo caso si parla di Energy Saver e garantisce il miglioramento dell’efficienza energetica. Ciò sarà possibile perché si attuerà una sorta di limite per le attività in background e le animazioni quando si naviga su dei siti che sono particolarmente ricchi di contenuti animati e video.

Stando a quanto riportato da Google, attraverso questo tipo di funzionalità, si potrà garantire una diminuzione dei consumi pari al 40% rispetto alla versione precedente del browser. Questa avrà modo di attivarsi quando la carica del dispositivo che si sta utilizzando scende al di sotto del 20%. Si parla quindi di novità importanti per Google Chrome, in realtà dovrebbero essere già disponibili, ma è probabile che ci voglia qualche settimana in più per diffondersi su larga scala.

Si può cercare immediatamente di capire se sul nostro device tale aggiornamento sia disponibile recandosi semplicemente nel menù in alto a destra del browser, cliccare su Impostazioni e successivamente accedere a Informazioni su Chrome attraverso il menù laterale. Se risulta essere disponibile, è bene aggiornare il proprio browser.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>