ChromiumOS 64: prima release non ufficiale a 64 bit

di Giovanni Commenta

Chromium OS 64Il vantaggio delle piattaforme Open Source è che tutti gli utenti esperti possono aprire, visionare e modificare il codice sorgente. Questo avviene costantemente anche per l’ultimo prodotto, recentemente presentato da Google, meglio conosciuto col nome Google Chrome OS.

Da poche settimane è stato rilasciato il codice sorgente e gli sviluppatori si sono già messi all’opera. Sul sito chromiumos64.com è stata da poco pubblicata una versione del sistema operativo, completamente dedicata ai processori a 64 bit. Si tratta di un porting dalla versione originale effettuata manualmente da un gruppo di sviluppatori poiché allo stato attuale, Chrome OS funziona solo a 32 bit.

Ecco come viene definito il progetto ChromiumOS64:

ChromiumOS64 is an unofficial port of the original Google’s Chromium OS project (when officially released in 2010, it will be called Google Chrome OS) to the x86_64 64-bit architecture. The original Chromium OS project does not support 64-bit platforms. This is because the majority of the netbooks in the market are based on Intel Atom processors, which are mostly 32-bit. It is highly anticipated that Google’s Chrome OS will debut in 2010, based on the open source Chromium OS project, which is itself based on Ubuntu 9.10 Karmic Koala GNU/Linux. Ubuntu itself is derived from Debian GNU/Linux. In turn, Debian itself is derived from Linus Torvalds’ Linux kernel.

Come dicevamo, si tratta di un porting non ufficiale, il sistema operativo definitivo, verrà lanciato a partire dal prossimo anno e girerà solo ed esclusivamente a 32 bit. Questo è dovuto al fatto che Chrome OS è prevalentemente dedicato ai netbook che in questo periodo stanno invadendo il mercato, questi prodotti sono generalmente basati sui processori Intel Atom a 32 bit.

ChromiumOS64 è basato su Ubuntu 9.10 Karmic Koala GNU / Linux (l’ultima release di Ubuntu disponibile per il download da alcune settimane).

L’ultima release di ChromiumOS64 ,datata 3 Dicembre 2009 è scaricabile dal seguente indirizzo (1.1 GB)

[Via]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>